Compensazione orizzontale: come utilizzare i crediti fiscali nel 2022!

I crediti fiscali possono essere utilizzati in compensazione orizzontale anche nel 2022. Scopriamo di più a riguardo

Home » Blog-2 » Compensazione orizzontale: come utilizzare i crediti fiscali nel 2022

 

I crediti fiscali, quindi anche i crediti d’imposta ottenuti tramite i bonus fiscali come il superbonus 110%, possono essere utilizzati in compensazione orizzontale. Ciò significa che chi è in possesso di questi crediti può utilizzarli per regolare la propria posizione nei confronti dell’erario tramite il modello F24 ordinario.

La compensazione orizzontale infatti si ha quando il credito considerato viene utilizzato per compensare un debito relativo a imposte di natura diversa (ad esempio quando si utilizza il credito IVA per compensare il debito Irpef o Inps).

Precisiamo che le stesse, da alcuni anni subiscono limitazioni, in particolare con riferimento ai crediti IVA vantati.

Abbiamo analizzato qui di seguito le vigenti regole delle compensazioni dei crediti fiscali vantati dal contribuente cd. “orizzontali”.

Le regole per la compensazione orizzontale dei crediti IVA

Il credito IVA maturato nell’anno 2021, a partire dal 1° gennaio 2022 può essere utilizzato liberamente (codice tributo 6099, periodo di riferimento 2021) per effettuare compensazioni orizzontali. Questo credito, che risulterà dalla dichiarazione annuale IVA 2022, potrà essere utilizzato fino all’importo massimo di 5000 euro.

L’eccedenza rispetto alla soglia sopra indicata, sarà compensata a partire dal decimo giorno successivo a quello di presentazione della dichiarazione e previo rilascio da parte dei soggetti a ciò abilitati del ‘visto di conformità’.

Il vincolo in questione non vale però per le compensazioni verticali ovvero per quelle IVA da IVA, anche se l’importo supera i 5.000 euro.

Il limite cambia per le startup innovative iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese. Queste attività hanno infatti un limite di compensazione più favorevole di euro 50.000.

Compensazione libera in F24

E’ possibile inoltre utilizzare il credito IVA in compensazione libera (ovvero senza la preventiva presentazione della dichiarazione annuale IVA).

Gli importi utilizzati così dovranno essere non superiori ai 5.000 euro e potranno essere utilizzati a partire dal 1° gennaio 2022 utilizzando il modello F24 tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate (Entratel o Fisconline), o tramite un intermediario abilitato.

Versamento con F24 Titolare di partita Iva Privato
Senza compensazione Servizi telematici Agenzia o home banking Servizi telematici, home banking, cartaceo
Con compensazione Servizi telematici Agenzia Servizi telematici Agenzia

L’obbligo non sussiste se l’utilizzo del credito su F24 rappresenta una compensazione “verticale”, ovvero quando la compensazione riguarda imposte della medesima natura..

Altre precisazioni per il credito IVA

Ma le regole per la compensazione orizzontale dei crediti IVA non finiscono di certo qui. Ecco alcune altre precisazioni che siamo sicuri possano essere utili.

  • L’ articolo 31 del D.L. n. 78/2010 prevede un blocco alla possibilità di utilizzare in compensazione i crediti fiscali relativi alle imposte erariali qualora il contribuente abbia dei pagamenti arretrati superiori a 1.500 euro. Tuttavia, l’articolo 122 del Decreto Rilancio, prevede espressamente che i crediti d’imposta maturati dalle detrazioni e quindi cedibili (ne parliamo anche qui) non siano soggetti a questa limitazione. Una persona fisica con dei debiti erariali non saldati entro i termini previsti, potrò comunque compensare tali debiti con il credito d’imposta o con altri debiti fiscali.
  • Nel caso di compensazione in violazione, è prevista una sanzione del 50% dell’importo dei debiti iscritti a ruolo, fino a concorrenza dell’ammontare indebitamente compensato.
  • La dichiarazione annuale IVA 2022 (anno 2021) può essere presentata solo a partire dal 1° febbraio 2022.
  • L’eventuale residuo credito IVA relativo all’anno 2020, risultante dalla precedente dichiarazione Iva annuale presentata, può continuare ad essere utilizzato anche nel 2022 (con utilizzo nel Mod. F24 del codice tributo 6099, periodo di riferimento 2020), fino al termine di presentazione della dichiarazione IVA 2022 relativa all’anno 2021. Per tale credito in effetti la dichiarazione annuale è stata presentata nel 2021.

Con la presentazione della dichiarazione annuale IVA 2022, tale credito infatti si rigenera e diviene credito relativo all’anno 2021. E’ per questo motivo che tale credito risulta soggetto alle regole di monitoraggio di cui sopra.

Le regole per gli altri crediti

I contribuenti che utilizzano, in compensazione orizzontale sul Mod. F24, i crediti maturati nei periodi d’imposta in corso al 31 dicembre 2021, relativi alle imposte sui redditi ed alle relative addizionali, alle ritenute alla fonte, alle imposte sostitutive delle imposte sul reddito ed all’Irap, per importi superiori ad euro 5.000 annui:

  • possono utilizzare tali crediti in compensazione orizzontale solo dopo il decorso di 10 giorni dalla trasmissione telematica della dichiarazione dalla quale scaturiscono.
  • devono inoltre richiedere a tale fine l’apposizione del visto di conformità.

Sono inoltre utilizzabili in compensazione orizzontale, solo i crediti 2021 di importo non superiore alla soglia dei 5.000 euro dal 1° giorno dell’anno successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta.

Limite massimo alle compensazioni nel 2022

Dal 2022 il limite alle compensazioni è stato incrementato a 2 milioni di euro (Legge di Bilancio 2022). Precisiamo inoltre che il limite alla compensazione di cui all’art. 34

“opera cumulativamente, per anno solare, per tutti i crediti d’imposta dei quali è titolare il contribuente, e non singolarmente per ciascun credito d’imposta”.

La tua capienza fiscale ti permette di acquistare dei crediti fiscali e quindi pagare meno tasse? Clicca qui per richiedere maggiori informazioni!

CONTATTII nostri recapiti
IT NATION S.R.L. P.Iva 06819510824
DOVE TROVARCIEcco dove trovarci
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/img-footer-map-itay.png
GLI INDIRIZZIDove siamo
Milano: Via San Gregorio n. 55, CAP 20124
Perugia: Via Settevalli n. 544, CAP 06129
Pistoia: Via Cappelli 1, Serravalle Pistoiese, CAP 51034
MEMBRI DI
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/Quantico-business-white.png
CONTATTII nostri recapiti
DOVE TROVARCIEcco dove trovarci
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/img-footer-map-itay.png
GLI INDIRIZZIDove siamo
Milano: Via San Gregorio n. 55, CAP 20124
Perugia: Via Settevalli n. 544, CAP 06129
Pistoia: Via Cappelli 1, Serravalle Pistoiese, CAP 51034
MEMBRI DI
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/Quantico-business-white.png

Copyright by Evo Sistemi di Cirone Simone. Tutti i diritti riservati.

Copyright by Evo Sistemi di Cirone Simone. Tutti i diritti riservati.