Legge di Bilancio 2022: tutte le novità su Superbonus e altre agevolazioni!

La prima bozza del disegno di Legge di Bilancio 2022 contiene indicazioni su superbonus, ecobonus, sismabonus e tutte le altre agevolazioni fiscali.

Home » Blog-2 » E’ uscita la bozza del disegno di Legge di Bilancio 2022 con le ultime novità sul Superbonus

 

Nella giornata di ieri, 28 ottobre 2021, il Consiglio dei Ministri ha presentato la prima versione del disegno di Legge di Bilancio 2022. Nonostante sia poco più che una bozza di disegno di legge, è tuttavia sufficiente a far capire le reali intenzioni del governo per quanto riguarda il futuro delle detrazioni fiscali previste dal DL Rilancio.

Reali intenzioni che non si limitano al futuro del Superbonus 110% ma che potrebbero riguardare anche tutti gli altri bonus per l’edilizia come ad esempio il bonus facciate, ecobonus, sismabonus, bonus ristrutturazioni, bonus mobili e bonus verde.

Abbiamo parlato di bozza e prima versione riferendoci al disegno di Legge di Bilancio 2022 perché in effetti non possiamo ancora dire che sia una legge ufficiale. Il disegno di Legge di Bilancio 2022 infatti, prima di entrare in vigore deve essere discusso e approvato dai due rami del Parlamento. Una volta approvato da Camera e Senato sarà poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale e solo allora entrerà in vigore.

L’unica cosa certa è che l’articolo 8 di questa prima versione della Legge di Bilancio 2022  è intitolato così: “Proroghe in materia di superbonus fiscale, di riqualificazione energetica, recupero del patrimonio edilizio, acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, di sistemazione a verde ed in materia di recupero o restauro della facciata esterna degli edifici” .

Ma quindi quali sono le modifiche al Superbonus 110 e agli altri bonus fiscali contenute in questa prima versione della Legge di Bilancio 2022? 

Abbiamo esaminato il testo di questo disegno di Legge di Bilancio 2022 insieme ai nostri esperti ed abbiamo cercato di riassumerne i punti principali.

Disegno di Legge di Bilancio 2022: le modifiche al Superbonus 110%

E’ da giorni oramai che circolano indiscrezioni di ogni sorta sulle modifiche alla normativa del DL Rilancio riguardanti il Superbonus 110%. Tuttavia, al netto di tutte le ipotesi ed indiscrezioni quelle che sono contenute nel disegno di Legge di Bilancio sono le seguenti:

  • La proroga prevista per gli IACP (istituti autonomi case popolari) verrà estesa anche alle cooperative di abitazione a proprietà indivisa, per interventi realizzati su immobili dalle stesse posseduti e assegnati in godimento ai propri soci. Ciò sembrerebbe valere anche per gli interventi trainanti e trainati con demolizione e ricostruzione.
  • Le spese sostenute per l’installazione di un impianto fotovoltaico come intervento trainato potranno essere detratte fino al 30 giugno 2022.
  • La detrazione per gli interventi effettuati su unità immobiliari adibite ad abitazione principale dalle persone fisiche (unifamiliari) potrà essere richiesta  fino al 31 dicembre 2022. C’è però un importante limitazione: il beneficiario deve avere un ISEE non superiore a 25.000 euro annui.
  • Per quanto riguarda gli interventi effettuati dagli IACP se al 30 giugno 2023 siano stati effettuati dei lavori per almeno il 60% dell’intervento complessivo, la detrazione del 110 per cento spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023.
  • La verifica di congruità dei costi per quanto riguarda il superbonus 110% potrà essere effettuata in riferimento a dei valori massimi stabiliti dal legislatore. Questi valori, saranno individuati con apposito decreto del Ministro dello sviluppo economico che sarà emanato entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di Bilancio 2022 stessa.

Superbonus per i condomini

Il Disegno di legge di bilancio 20220 ha apportato anche importanti modifiche al comma 8-bis che a sua volta conteneva le proroghe condomini e per gli edifici plurifamiliari e IACP. Il comma 8-bis così modificato adesso prevede che:

  1. per gli interventi effettuati da persone fisiche per i quali, alla data del 30 settembre 2021, risulti effettuata la comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA), ovvero, per quelli comportanti la demolizione e la ricostruzione degli edifici, risultino avviate le relative formalità amministrative per l’acquisizione del titolo abilitativo, la detrazione del 110% spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022“;
  2. per gli interventi effettuati dai condomini e dalle persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, con riferimento agli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche (comma 9, lettera a))), compresi quelli effettuati su edifici oggetto di demolizione e ricostruzione (inquadrati come ristrutturazione edilizia), la detrazione spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2025, nella misura: del 110% per quelle sostenute entro il 31 dicembre 2023;  del 70% per quelle sostenute nell’anno 2024; del 65% per quelle sostenute nell’anno 2025“.

Legge di Bilancio 2022: le novità sullo sconto in fattura e sulla cessione del credito

E’ in arrivo un’importantissima novità anche per quanto riguarda le modalità alternative per usufruire della detrazione: la cessione del credito d’imposta e lo sconto in fattura.

Secondo il Disegno di Legge di Bilancio approvato ieri dal Consiglio dei Ministri infatti queste due modalità potrebbero essere valide fino al 31 dicembre 2025. Ovviamente gli orizzonti temporali per la fruizione del beneficio saranno relativi al tipo di beneficiario.

Ecobonus e Bonus ristrutturazioni al 2024

Possono tirare un sospiro di sollievo anche quanti si aspettano di accedere all’ecobonus ordinario. Il Disegno di Legge di Bilancio infatti stabilisce una durata temporale per questa agevolazione che arriva al 31 dicembre 2024.

La scadenza sarebbe la stessa anche per quanto riguarda il bonus ristrutturazioni che prevede i seguenti interventi:

  1. ristrutturazione ordinaria;
  2. sismabonus ordinario.

In particolare, le proroghe al sismabonus della Legge di Bilancio 2022 riguardano anche il sismabonus potenziato. Nuova scadenza quindi per le detrazioni 70% e 80% nel caso di riduzione del rischio sismico rispettivamente di una e due classi, così come per il sismabonus 75% e 85% se le riduzioni di classe avvengono per i condomini.

Bonus mobili e bonus verde al 2024

Una completa revisione invece è quanto si prospetta al Bonus Mobili ed al Bonus Verde. Secondo il Disegno di Legge di Bilancio 2022 infatti, l’aliquota di detrazione del 50% prevista per il Bonus Mobili potrà essere detratta fino al 2024. Contemporaneamente cambia anche il tetto di spesa massimo per cui è possibile usufruire della detrazione è di 5.000 euro.

Lo stesso discorso vale anche per il bonus verde che potrà essere fruito per gli anni 2021, 2022, 2023 e 2024.

Bonus facciate ridotto al 60%

Una brutta notizia invece per quanto riguarda il bonus facciate che ad oggi prevede una detrazione del 90% per tutte quelle spese per gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti (inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna) ubicati in zona A (centri storici) o B (parti già urbanizzate, anche se edificate in parte).

Sebbene il bonus facciate venga esteso fino al 2022, ne viene ridotta in maniera importante l’aliquota di detrazione. Dal 90% si passa al 60%.

Conclusione

La situazione per quanto riguarda i bonus edilizi 2022 è quindi, almeno per il momento quella che abbiamo descritto. Tuttavia, si tratta di una situazione che deve essere presa con le necessarie cautele dal momento il Disegno di Legge della Manovra non è ancora approvato.

Il DDL di Bilancio dovrà infatti essere convertito in legge attraverso il consueto iter parlamentare di approvazione in Camera e Senato.

Attenzione: la legge di Bilancio 2022 è stata approvata! Scopri le novità sulle detrazioni fiscali 2022 cliccando qui!

 

CONTATTII nostri recapiti
IT NATION S.R.L. P.Iva 06819510824
DOVE TROVARCIEcco dove trovarci
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/img-footer-map-itay.png
GLI INDIRIZZIDove siamo
Milano: Via San Gregorio n. 55, CAP 20124
Perugia: Via Settevalli n. 544, CAP 06129
Pistoia: Via Cappelli 1, Serravalle Pistoiese, CAP 51034
MEMBRI DI
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/Quantico-business-white.png
CONTATTII nostri recapiti
DOVE TROVARCIEcco dove trovarci
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/img-footer-map-itay.png
GLI INDIRIZZIDove siamo
Milano: Via San Gregorio n. 55, CAP 20124
Perugia: Via Settevalli n. 544, CAP 06129
Pistoia: Via Cappelli 1, Serravalle Pistoiese, CAP 51034
MEMBRI DI
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/Quantico-business-white.png

Copyright by Evo Sistemi di Cirone Simone. Tutti i diritti riservati.

Copyright by Evo Sistemi di Cirone Simone. Tutti i diritti riservati.