Comprare credito d'imposta conviene: 5 motivi per cui dovresti farlo!

Comprare il credito d’imposta conviene: Ecobonus 360 ti spiega perché in 5 semplici motivi

Home » Blog-2 » 5 motivi per cui dovresti comprare il credito d’imposta

 

Circa due anni fa, il Decreto Rilancio aveva introdotto la possibilità di usufruire delle detrazioni fiscali anche tramite la cessione del credito d’imposta e lo sconto in fattura (ne parliamo meglio qui). Queste due alternative alla detrazione in dichiarazione dei redditi hanno, fin da subito, riscosso un enorme successo come testimoniano le domande presentate all’Agenzia delle Entrate.

Tuttavia, il successo così massiccio, è stato accompagnato anche da numerosi tentativi di frode. Motivo per cui, alcuni giorni fa, tramite il DL Sostegni ter, il meccanismo della cessione del credito e quello dello sconto in fattura hanno subito limitazioni. Se infatti prima era possibile cedere il credito d’imposta per un numero illimitato di volte, dal 7 febbraio non sarà più così (ne parliamo meglio qui).

Questo significa sostanzialmente che comprare il credito d’imposta implica il fatto che esso dovrà essere compensato in dichiarazione dei redditi e quindi dedotto dalle tasse. Ovviamente i soggetti che potranno acquistare questo credito d’imposta sono soggetti con una capienza fiscale adeguata. Non solo banche ed istituti di credito, ma anche imprese di ogni genere, dal momento che non vengono specificati nel DL Sostegni ter requisiti particolari per poterlo fare.

Se quindi amministri un’impresa con un elevata capienza fiscale, potresti valutare un investimento che preveda di comprare il credito d’imposta. D’altronde questo tipo di investimento soddisfa tutti i requisiti di sicurezza e di convenienza e può anche farti risparmiare su alcuni oneri passivi cui altrimenti potresti andare incontro.

In questo approfondimento abbiamo cercato di spiegare perché comprare il credito d’imposta può effettivamente convenire riportando 5 motivi.

1) Comprare il credito per ottenere un guadagno certo

Comprare un credito d’imposta significa realizzare un guadagno certo. Questo perché di norma, chi lo acquista, lo fa ad un importo inferiore rispetto al suo reale valore.

Proviamo a spiegare questo concetto tramite un esempio.

Un beneficiario ha effettuato i lavori di efficientamento energetico agevolati dal Superbonus 110% per un valore di 100.000 euro. In questo caso avrà diritto ad una detrazione per un ammontare complessivo di 110.000 euro.

L’impresa che acquista il credito d’imposta dal beneficiario (colui che ha effettuato i lavori) lo acquisterà ad un costo inferiore al suo reale valore. Ad esempio potrà acquistare un credito di 110.000 € a 100.000 €. In questo modo l’impresa potrà detrarre dalle tasse che dovrebbe pagare ogni anno per i successivi 5 anni un’ammontare di 22.000 euro (22.000×5=110.000). 

Comprare il credito d’imposta significa quindi pagare meno tasse!

2) Investimento sicuro

Comprare il credito d’imposta è al tempo stesso un investimento conveniente e sicuro per almeno due motivi.

L’articolo 121 del DL Rilancio infatti stabilisce che eventuali violazioni delle norme che stabiliscono l’accesso alla detrazione fiscale sono a carico del beneficiario. Qualora vengano quindi accertate delle irregolarità, la responsabilità ricadrà sul beneficiario che dovrà rifondere lo stato italiano del credito usufruito senza averne diritto più eventuali sanzioni. Fornitori e cessionari potranno rispondere solamente nel caso in cui venga provato il loro concorso di colpa nella nascita del credito oppure per l’utilizzo del credito in modo irregolare.

Comprare il credito è inoltre un investimento in grado di mantenersi nel tempo. Con questo intendiamo dire che nel caso in cui, l’impresa che oggi si trova ad acquistare il credito d’imposta, domani debba vendere potrà farlo includendo nel suo valore anche il credito nel suo cassetto fiscale. In sostanza, il credito fiscale presente nel cassetto fiscale concorre alla determinazione del valore di compravendita dell’azienda sommandosi ad esso.

3) Stop agli oneri finanziari passivi

Comprare credito d’imposta significa mobilizzare le giacenze dei conti correnti. Ma perché conviene mobilizzare queste giacenze?

Le banche applicano degli oneri finanziari passivi sulle giacenze dei conti corrente sopra i 100.000 euro. Questi oneri ammontano a circa lo 0,5% mensile, il che significa che ogni anno i conti con giacenze superiori ai 100.000 € sono soggetti ad oneri finanziari del 6%.Depositando quindi 100.000 euro, dopo un anno l’azienda si troverebbe una liquidità di 94.000 euro.

Acquistando il credito d’imposta invece, la tua impresa potrà effettuare un investimento ed al tempo stesso eliminare questi oneri finanziari fissi che ne diminuiscono la liquidità.

4) Comprare il credito conviene anche ricorrendo al credito

La convenienza di comprare del credito d’imposta, come abbiamo già avuto modo di spiegare poc’anzi, sta nel fatto che il credito acquistato ha un valore superiore rispetto a quello pagato per acquistarlo.

Questa forbice è talmente ampia che è conveniente comprare il credito d’imposta anche nel momento in cui sia necessario richiedere un mutuo per finanziare questo investimento. I ricavi dell’operazione di acquisto del credito infatti potrebbero superare gli interessi passivi del mutuo richiesto per acquistarlo.

5) Aumento del M.O.L.

Il M.O.L. (Margine Operativo Lordo o EBITDA – Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortization) è un indicatore che esprime la redditività della gestione caratteristica della tua impresa. Il MOL è un indicatore fondamentale da tenere sotto controllo per monitorare lo stato di salute della tua azienda ed è presente nel conto economico.

Acquistare un credito d’imposta pagandolo meno del suo valore nominale quindi può generare un margine operativo lordo che va ad aggiungersi a quello aziendale. 

Vuoi saperne di più sulla cessione del credito d’imposta e sulle detrazioni fiscali in vigore? Clicca qui per richiedere maggiori informazioni!

CONTATTII nostri recapiti
IT NATION S.R.L. P.Iva 06819510824
DOVE TROVARCIEcco dove trovarci
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/img-footer-map-itay.png
GLI INDIRIZZIDove siamo
Milano: Via San Gregorio n. 55, CAP 20124
Perugia: Via Settevalli n. 544, CAP 06129
Pistoia: Via Cappelli 1, Serravalle Pistoiese, CAP 51034
MEMBRI DI
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/Quantico-business-white.png
CONTATTII nostri recapiti
DOVE TROVARCIEcco dove trovarci
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/img-footer-map-itay.png
GLI INDIRIZZIDove siamo
Milano: Via San Gregorio n. 55, CAP 20124
Perugia: Via Settevalli n. 544, CAP 06129
Pistoia: Via Cappelli 1, Serravalle Pistoiese, CAP 51034
MEMBRI DI
https://www.ecobonus360.it/wp-content/uploads/2021/05/Quantico-business-white.png

Copyright by Evo Sistemi di Cirone Simone. Tutti i diritti riservati.

Copyright by Evo Sistemi di Cirone Simone. Tutti i diritti riservati.